Pannelli solari portatili vs flessibili vs rigidi

-

Nel momento in cui si sceglie di usufruire dei pannelli solari si è al culmine di un processo di ricerca e selezione, che però è ancora lontano dal terminare. 

La bontà della propria scelta è confermata e senza dubbio, ma si aprono molte altre variabili da valutare e analizzare al fine di trovare il pannello giusto per le proprie esigenze. Tra i vari aspetti tra cui decidere c’è ad esempio la scelta tra Pannelli solari portatili vs pannelli solari flessibili vs pannelli solari rigidi.

Una scelta importante, in parte determinata da gusti soggettivi ma spesso definita dalla nostra tipologia d’uso ed esigenza.

Come si può quindi effettuare una scelta corretta? 

Partendo da una conoscenza adeguata dei parametri e delle varie possibilità offerte dalle tre tipologie di pannelli. Scopriamole.

Pannelli solari portatili

I fattori in comune tra pannelli portatili, flessibili e rigidi

Prima di scoprire le differenze tra queste tre tipologie di pannelli è bene partire da ciò che hanno in comune, sia a livello strutturali, sia di “vantaggio”.

I vantaggi di scegliere un pannello solare indipendentemente dal “fattore di forma” sono:

  • Producono energia pulita e rinnovabile: I pannelli solari producono energia elettrica senza emettere gas a effetto serra o inquinanti atmosferici, riducendo così l’impatto ambientale.
  • Permettono un risparmio sui costi energetici: L’energia prodotta dai pannelli solari può essere utilizzata per alimentare la casa o l’azienda, riducendo così la dipendenza dalle reti elettriche tradizionali e i costi energetici associati.
  • Sono a bassa manutenzione: I pannelli solari richiedono una manutenzione minima e durano per molti anni, riducendo così i costi di manutenzione e riparazione.
  • Garantiscono indipendenza energetica: L’utilizzo dei pannelli solari permette di ottenere un certo grado di autonomia energetica, riducendo la dipendenza dalle reti elettriche tradizionali e aumentando la sicurezza energetica anche in caso di blackout e interruzioni di corrente.

Tra le altre caratteristiche che hanno poi in comune questi pannelli solari troviamo la qualità realizzativa, che garantisce una lunga durata nel tempo senza decadimento delle prestazioni.

Altro fattore in comune tra queste tre tipologie di pannelli è il materiale usato dagli stessi. In tutti i casi la materia prima è il silicio monocristallino, materiale ideale per realizzare pannelli resistenti e duraturi. Questa similarità si rispecchia anche nel fattore di conversione dei pannelli stessi che in tutti e tre i casi si attesta intorno al 23%.

Pannelli solari portatili vs pannelli solari flessibili vs pannelli solari rigidi, le differenze

La prima differenza è data dalle necessità del singolo utente. Come si può facilmente immaginare, ognuno di questi pannelli prevede un uso predominante, dato dalle sue caratteristiche.

Tra i tre pannelli, l’unico che forse si può considerare come “universale” è quello portatile che sconta però la sua universalità con prestazioni e costi diversi rispetto alla soluzione rigida ma anche in confronto a quella flessibile.

Prima di addentraci in un confronto completo scopriamo quindi quali sono le caratteristiche principali di ogni tipologia di pannello.

Pannelli solari portatili

Pannelli fotovoltaici progettati per essere facilmente trasportabili, sono pensati per potersi ripiegare e riporre in pratiche borse per il trasporto.

Questo contenitore diventa poi anche un comodo sostegno e supporto che permette il corretto orientamento e angolazione del pannello stesso.

Il pannello solare portatile (o da viaggio) diventa quindi un utile supporto in tutte le situazioni in cui la mobilità è essenziale.

Dal trekking al viaggio in tenda, il pannello solare portatile può essere lo strumento che ci tiene “collegati” al mondo esterno mantenendo alimentati i nostri dispositivi elettronici.

L’uso in mobilità non è l’unico possibile, in determinati casi il pannello portatile viene infatti acquistato come soluzione addizionale ad altri pannelli, magari per estendere la capacità di carica in giardino o durante una vacanza in camper o roulotte.

Pur essendo realizzato a regola d’arte, il pannello solare portatile è quello più soggetto a subire danni fisici, dati soprattutto dal trasporto, le vibrazioni, le continue aperture e chiusure e in generale una manutenzione e un uso non perfettamente a norma.

Pannelli solari flessibili

I pannelli solari flessibili sono realizzati con materiali sottili e leggeri. Prodotti con un sottile strato di silicio monocristallino “steso” su una superficie resistente ma non rigida, questi pannelli possono essere piegati per adattarsi a superfici non lineari.

Questa flessibilità li rende ideali per il fissaggio sul tetto dei camper più piccoli o delle roulotte, sfruttando quindi anche le forme curve degli stessi. Vista la loro leggerenza possono essere montati anche su tende o verande, dove possono venire fissati grazie ai pratici occhielli di cui sono dotati.

Pannelli solari rigidi

I pannelli rigidi sono costituiti da celle solari in silicio monocristaliino montate su una struttura rigida in alluminio che contiene e sostiene la parte solare del pannello stesso. Il risultato è una lastra con uno spessore di circa tre cm. I pannelli rigidi sono generalmente utilizzati per fornire energia a edifici o per alimentare grandi dispositivi come pompe, ventilari elettrici, impianti di illuminazione, cancelli e recinzioni elettriche e sistemi di illuminazione stradale.

I pannelli rigidi possono essere anche montati sui tetti dei camper e delle roulotte più grandi.

Sono solitamente più pesanti rispetto alle due categorie precedenti ma sono anche più resistenti rispetto agli stessi.

pannelli solari flessibili

Pannelli solari portatili vs pannelli solari flessibili vs pannelli solari rigidi, caratteristiche e comparazione

Durata e resistenza

I pannelli solari sono progettati per durare molti anni, ma alcuni sono più resistenti di altri. I pannelli solari rigidi presentano una maggiore resistenza alle intemperie e alle vibrazioni rispetto ai pannelli solari flessibili e portatili, che sono più suscettibili a danni fisici.

Costo

I pannelli solari rigidi sono generalmente più costosi rispetto ai pannelli solari flessibili e portatili, ma offrono una maggiore capacità di produzione energetica. Tuttavia, il costo effettivo dipende da molti fattori, tra cui la marca, la dimensione e l’efficienza del pannello solare.

Efficienza energetica

L’efficienza energetica dei pannelli solari è una misura della quantità di energia solare che viene convertita in energia elettrica. I pannelli solari rigidi sono generalmente i più efficienti, con una media del 15-20% di efficienza, mentre i pannelli solari flessibili e portatili hanno un’efficienza leggermente inferiore.

Nel caso dei pannelli solari di EcoFlow, l’efficienza energetica è massima per qualsiasi tipologia di pannello, arrivando a raggiungere il 23%, valore record per la categoria.

Installazione

I pannelli solari rigidi sono quelli che richiedono un installazione più complessa, soprattutto per i supporti che vanno a sostenere e fissare gli stessi. I pannelli solari flessibili sono più semplici da installare, grazie al peso limitato e la presenza di appositi occhielli. Il pannello solare flessibile non prevede invece proprio nessuna installazione, essendo pronto immediatamente dopo il “dispiegamento” dello stesso.

Portabilità

Quella del pannello solare fisso è limitata al fissaggio a un autoveicolo (come ad esempio un camper). Il pannello solare flessibile e quello portatile sono invece maggiormente adatti per le attività all’aperto, in mobilità o le situazioni di emergenza.

Uso tipico

I pannelli solari portatili e flessibili sono adatti per le attività all’aperto e per le situazioni di emergenza, mentre i pannelli solari rigidi sono ideali per fornire energia a edifici e apparecchiature di grandi dimensioni.

Il pannello solare rigido vista la sua struttura può poi venire montato anche in verticale, diventando lo strumento perfetto per “ricoprire” una ringhiera e svolgere la funzione di fotovoltaico da balcone.

Dimensionamenti

Per tutte le categorie facenti parti del nostro confronto esistono diverse dimensioni e tagli di potenza del pannello solare. Per tutte tre i modelli la potenza massima proposta da EcoFlow raggiunge i 400 Watt. 

Dal punto di vista dell’ingombro, il pannello solare portatile, quando dispiegato, è più ingombrante rispetto agli altri due (a parità di potenza). Il pannello solare portatile raggiunge infatti una lunghezza di circa 237 cm per la versione da 400 Watt contro i soli 172,5 cm della versione rigida. Anche per quanto riguarda l’altezza, il pannello solare flessibile ingombra qualche centimetro in più.

La situazione si inverte per quanto riguarda lo spessore, con il pannello solare flessibile spesso circa 2,5 cm rispetto ai 3,5 cm del pannello solare rigido.

Peso

Il pannello solare portatile è il più leggero dei tre. La versione da 400 Watt ha un peso di circa 11 kg. Il pannello solare rigido è quello con il peso maggiore, la versione da 400 Watt raggiunge circa i 23 kg di peso.

Contenuto della confezione

In tutti i casi la confezione contiene il pannello solare, il connettore elettrico per lo stesso e il manuale d’istruzioni. Il pannello solare portatile contiene poi anche un contenitore per il trasporto che può fare anche da supporto per quando il pannello solare è dispiegato.

Accessori

Queste tre tipologie di pannelli solari possono essere collegate direttamente alla rete tramite comodi adattatori o connessi a soluzioni intelligenti come le Power Station.

In sintesi, la scelta tra i diversi tipi di pannelli solari dipende dalle esigenze dell’utente. I pannelli solari portatili e flessibili sono adatti per le attività all’aperto e per le situazioni di emergenza, mentre i pannelli solari rigidi sono ideali per fornire energia a edifici e apparecchiature di grandi dimensioni. La decisione finale dipende dalle specifiche esigenze di produzione energetica, resistenza, portabilità e costo.

Questo articolo ti è stato utile?
EcoFlow
EcoFlowhttps://it.ecoflow.com/
EcoFlow è una società di soluzioni per l'energia portatile e rinnovabile. Dalla sua fondazione nel 2017, EcoFlow ha fornito energia "tranquillizzante" ai clienti in oltre 85 mercati attraverso le sue linee di centrali elettriche portatili DELTA E RIVER ed i relativi accessori ecologici.'

Share this article

Grazie per esserti unito a noi!
Nella tua casella di posta c’è una sorpresa che ti aspetta.
Controlla le tue email.
spot_img

Recent posts

POST RELATIVI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui