Pannelli solari da balcone: come funzionano e quali scegliere

-

Sempre più persone si pongono questa domanda almeno una volta al mese, nel momento in cui arriva una bolletta, che mese dopo mese è sempre più salata: come funzionano i pannelli solari da balcone e quali scegliere?

Ecco quindi che, in caso di impossibilità per motivi logistici o burocratici di installare un pannello solare fotovoltaico sul tetto, quello dei pannelli solari da balcone può davvero diventare un ottima alternativa.

Il pannello solare viene infatti spesso considerato come un’opzione riservata ai nuovi edifici o a quelli ristrutturati che presentano caratteristiche di indipendenza o soluzioni in cui si ha un uso esclusivo del tetto, ma non è sempre così!

fotovoltaico da balcone con accumulo

Pannelli solari da balcone, pannelli per tutti

Molto spesso troviamo limitazioni che pregiudicano la libertà dei condomini che, per colpa di regolamenti datati o di altri inquilini timorosi, non possono aderire ad una svolta energetica ormai normalità.

Ecco però che finalmente una soluzione esiste e prende la forma di pannelli fotovoltaici da balcone, una soluzione che rende indipendente anche il singolo condomino.

I pannelli solari da balcone di EcoFlow sono perfetti in molte occasioni, in particolare:

·         Quando non c’è accordo in un condominio

·         Nel momento in cui non si vogliono effettuare scomodi lavori

·         Quando l’appartamento in cui si risiede è solo una collocazione temporanea

·         Quando si possiede anche un camper, una roulette, una casa vacanze o si vuole utilizzare questi pannelli solari portatili in più occasioni

·         Quando si vive in luoghi soggetti a vincoli storici ed estetici e l’installazione di pannelli solari è preclusa

·         Quando la collocazione di casa non è ideale per dei pannelli fissi (a causa di installazioni vicine) ma si ha un giardino o un balcone

Pannelli solari sul balcone in condominio

Posto che non sia possibile o non si voglia posizionare i pannelli sul tetto o in altre aree comuni, si può valutare l’idea di posizionarli sul proprio balcone. A questo punto prima di fare l’acquisto potrebbe venire il dubbio. Ma, si possono mettere i pannelli solari sul balcone in condominio?

Dal punto di vista burocratico e legale si possono sempre mettere i pannelli sul condominio, anche perché gli stessi non vanno ad incidere sulle aree comuni ed essendo rimovibili sono equiparabili a qualsiasi altra cosa che si può mettere sul balcone, da sedia e tavolino, fino allo stendino.

I pannelli solari portatili come quelli di EcoFlow sono di facile installazione e di immediato collegamento, quindi non essendoci nemmeno l’esigenza di fare modifiche all’impianto elettrico, si risolve anche in automatico l’esigenza di fare modifiche strutturali o nella parte elettrica dell’appartamento o del condominio.

Si può poi decidere di optare di comportarsi in due modi:

1)    Interpellando i vicini o l’amministratore ed anticipando la propria volontà di montare questa soluzione, in modo da evitare eventuale discussioni

2)    Acquistando la soluzione, certi che la stessa verrà approvata o se del tipo EcoFlow nemmeno notata, con la consapevolezza di poterla comunque utilizzare anche in altri ambiti, nel caso si dovesse incorrere nell’inquilino arcaico ed intransigente che si ostina nella sua antiquata idea.

In generale comunque, l’installazione di un kit fotovoltaico da balcone è un impianto che necessita di un semplicissimo intervento di montaggio effettuato direttamente dal proprietario, senza la necessità di un tecnico specializzato. Si considera il montaggio dei pannelli solari da balcone come un intervento di edilizia libera, quindi è sufficiente comunicare l’installazione dello stesso, se lo considereremo come fisso.

In caso contrario possiamo comunicare al condominio la nostra volontà di installare il pannello solare con uso destinato al servizio del proprio appartamento sulla ringhiera/parapetto del balcone, come previsto dall’art. 1122 bis del Codice civile.

Oltre a tecnicismi e burocrazie varie c’è un altro fattore che dobbiamo considerare prima di procedere all’acquisto: è fondamentale che andiamo a verificare che il balcone su cui vogliamo andare a fare la nostra installazione sia dotato di un esposizione ottimale al sole (ossia orientato verso sud) e che sia esposto allo stesso senza intralci di tipo naturale (alberi) o artificiale (palazzi) che vadano a fare ombra.

In cosa consiste un kit fotovoltaico da balcone

Un kit fotovoltaico da balcone comprende un numero minimo di pezzi, che può venire implementato in base all’esigenza e volontà del suo possessore, anche in maniera graduale.

Il kit fotovoltaico da balcone comprende ovviamente almeno un pannello fotovoltaico, solitamente realizzato in silicio monocristallino di potenza adeguata. In alcuni casi, in base all’esigenza energetica ed alla disponibilità di spazio, il numero di pannelli potrebbe salire a due o addirittura anche tre.

Altro componente che fa parte del kit fotovoltaico da balcone è l’inverter. Questo dispositivo elettronico è quello che converte la corrente continua prodotta dai pannelli in corrente alternata, adatta per alimentare i nostri elettrodomestici.

A terminare l’installazione c’è solitamente una spina elettrica, che collegata alla nostra rete si occuperà di immettere l’energia nel nostro impianto.

Ecco quindi che con soli due o tre componenti ci troveremo in possesso di una soluzione energetica per la gestione dell’energia che farà felice l’ambiente ed il nostro portafoglio.

Se aspiriamo a qualcosa di più e non vogliamo sprecare preziosa energia elettrica generata, potremmo invece realizzare un fotovoltaico da balcone con accumulo.

In questo caso andremo ad aggiungere alla nostra soluzione una batteria intelligente come quella dei modelli River e Delta. Tramite gli stessi potremo accumulare energia elettrica e consumarla nel momento in cui i pannelli solari da balcone non genereranno energia o non lo faranno in maniera sufficiente, in questo modo andremo ulteriormente a ridurre la dipendenza dalle fonti tradizionali di energia.

pannelli fotovoltaici da balcone

Ingombro dei pannelli solari da balcone

Le nuove generazioni di pannelli solari da balcone EcoFlow realizzate in silicio monocristallino garantiscono ingombri minimi con massime prestazioni.

Con un area di circa 180 x 110 centimetri ed uno spessore minimo sarà possibile ottenere sufficiente energia. Installando poi il tutto con un orientamento di 30 gradi sarà possibile sfruttare al meglio il pannello e l’energia solare generata.

Per quanto riguarda invece il collegamento alla rete, lo stesso sarà possibile tramite una semplice presa di corrente dedicata.

Costi

Anche solo considerando un uso tradizionale, senza pensare ai vantaggi correlati che può apportare un pannello solare portatile, il rapporto costi/risparmio propende in maniera decisiva verso il secondo, per un investimento che si ripaga in pochissimo tempo e permette anche di salvaguardare l’ambiente rendendo il mondo un posto migliore.

Se il pannello fotovoltaico da tetto non è possibile o la tua intenzione è quella di avere una soluzione poliedrica e multiuso, rivolgiti senza alcun dubbio ai pannelli fotovoltaici da balcone EcoFlow, una soluzione Smart e poco invasiva con solo vantaggi.

EcoFlow
EcoFlowhttps://it.ecoflow.com/
EcoFlow è una società di soluzioni per l'energia portatile e rinnovabile. Dalla sua fondazione nel 2017, EcoFlow ha fornito energia "tranquillizzante" ai clienti in oltre 85 mercati attraverso le sue linee di centrali elettriche portatili DELTA E RIVER ed i relativi accessori ecologici.'

Share this article

Recent posts

POST RELATIVI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui